News
Calendario
 
 
   
 
 

NEWS - Notizie e Iniziative dal Teatro

La donna è mobile 16 febbraio 2017 - ore 18.00
La donna è mobile
Caludio Gavioli presenta il suo nuovo romanzo
Ridotto del Teatro, ingresso via Goldoni 1

Interventi musicali di
Paolo Andreoli, pianoforte 

 

Il libro
Paolo fece la scena tre volte, una meglio dell’altra, lasciando andare la voce trasportato dalla passione. Finalmente comprese perché sarebbe stato un grande Rigoletto e perché fino a quel momento la sua carriera non era mai decollata.

Un matrimonio in crisi e la più grande occasione della vita. Su queste due direttrici si inseguono inquieti i destini di Paolo e Francesca, baritono cinquateseienne e fallito lui, giovane soprano di belle speranze lei: uniti dall'amore per la musica e da un sentimento che si è fatto ogni giorno più tiepido, fino a congelarsi del tutto. O no? Se il paradiso può attendere, anche marito e moglie dovranno rimandare la risoluzione dei loro tormenti. C'è un'opera da mettere in scena, e non una qualsiasi: Il Rigoletto di Verdi, con due ruoli da protagonisti per entrambi. È il treno giusto, il più importante, l'ultimo. Ma vita e arte difficilmente possono rimanere lontane. Così, mano a mano che si calano nelle atmosfere e nelle vicende dell'opera, i sentimenti dei protagonisti arrivano a fondersi e confondersi con le grandi, intramontabili figure umane del dramma verdiano.

Gavioli si cimenta con documentata devozione e sottile ironia nella rappresentazione del variegato universo della lirica, intrecciando due storie parallele che si rincorrono su e giù dal palcoscenico.

 

L'autore
Claudio Gavioli è nato a Modena dove svolge la professione di medico. Da diversi anni si occupa di letteratura con all'attivo cinque romanzi e una raccolta di racconti ("Vite all'asta" 2003, "L'uomo che doveva morire" 2005, "Una degna conclusione" 2006, "Quarto tempo"2011", "L'uomo solitario" 2013, "Nessuno mi può giudicare" 2014"). Collabora con La Gazzetta di Modena e con "Quasi rete", blog letterario delle Gazzetta dello sport. Ha frequentato il DAMS di Bologna con indirizzo cinema e teatro. Collabora inoltre da tempo con Emilia Romagna Teatro per "aggiustare" i malanni degli attori in scena nella nostra città.

 

 


Modena Città del Belcanto 19 novembre 2016 - ore 11.00
Modena Città del Belcanto
guarda il video

Il progetto intende valorizzare la tradizione lirica cittadina e coordinare le esperienze formative rivolte ai giovani cantanti condotte in città da Mirella Freni e da Raina Kabaivanska

 

Coordinare le esperienze formative rivolte ai giovani cantanti condotte in città da enti accreditati a finalità pubblica arrivando anche a offrire, al termine dei percorsi, adeguate occasioni di visibilità e opportunità di sviluppo professionale attraverso l’allestimento di veri e propri spettacoli.

Sono gli obiettivi del nuovo protocollo d’intesa del progetto “Modena città del Belcanto” che, aggiornando quello del 2009, è stato sottoscritto nella sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena dal presidente Paolo Cavicchioli, dal sindaco Gian Carlo Muzzarelli, dal direttore della Fondazione Teatro comunale Aldo Sisillo e dalla presidente dell’istituto superiore di studi musicali “Vecchi – Tonelli” Donatella Pieri.


Alla firma del protocollo erano presenti anche il vicesindaco e assessore alla Cultura Gianpietro Cavazza e la signora Raina Kabaivanska, impegnata, assieme alla signora Mirella Freni (assente all’incontro per una leggera indisposizione) nei corsi di alta formazione, rispettivamente, dell’istituto superiore di studi musicali “Vecchi – Tonelli”, riconducibile a percorsi accademici accreditati Miur, il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca; e della Fondazione Teatro comunale, che fanno parte della formazione professionale certificata dalla Regione Emilia-Romagna a livello europeo.

Si tratta di iniziative complementari che “garantiscono sul territorio modenese – come precisa il testo del protocollo – un’offerta formativa completa e unitaria, di alto livello e realmente conforme alle esigenze didattiche e professionali degli studenti, in quanto frutto di un lavoro sinergico mirato alla formazione integrale dell’artista”.

Il protocollo ha una durata di quattro anni; gli enti sottoscrittori si impegnano al reperimento delle risorse per garantire la continuità del progetto che prevede ogni anno una produzione con gli allievi di entrambi i corsi. Nel gennaio 2017 sarà la volta del “Gianni Schicchi” di Giacomo Puccini a conclusione del corso di alto perfezionamento per cantanti lirici e produzione lirica, con Mirella Freni come docente principale, al quale stanno partecipando 14 studenti (sei italiani, mentre gli altri provengono da Giappone, Cina, Turchia, Australia e Israele). Nella stagione 2017 / 2018 la produzione verrà programmata in accordo con il Master di Alta formazione dell’istituto Vecchi-Tonelli, con la docenza di Raina Kabaivanska. Il progetto “Modena città del Belcanto” si colloca nell’ambito dell’attività di valorizzazione dell’offerta culturale del territorio e, in particolare, dello sviluppo della tradizione musicale modenese nel campo della lirica.

 

(Il video è realizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena)

Modena Città del BelcantoModena Città del Belcanto

CELEBRITIES 6 dicembre 2016 - ore 21.00
CELEBRITIES
IL MUSICAL SULLA STORIA DELLA MUSICA!

La compagnia BIT presenta Celebrities, reinterpretazione di brani storici degli artisti più acclamati attraverso arrangiamenti originali. Dal pop alla musica classica, dallo swing al rock, da Frank Sinatra a Zizi Jeanmaire, Edith Piaf, Cristina Aguilera, Madonna, Michael Jackson, i Queen e Mozart

 

Info e video e biglietti

Pagina   di 16

 

Diventiamo Amici?

 

 

 

 

Teatro Comunale Luciano Pavarotti | Calendario | Newsletter | Informazioni
Fondazione Teatro Comunale Modena
Fondazione Teatro Comunale di Modena | Via del Teatro 8 - 41121 MODENA | PIVA e CF 02757090366
Tel. 059 2033020 Fax 059 2033021 | E-mail: [javascript protected email address]

 

2010 - sito realizzato da riccardocavalieri.com