CAMERATA SALZBURG

domenica 09 Febbraio 2020

Interprete raffinata e penetrante, Viviane Hagner ha collaborato con i maggiori direttori d’orchestra, da Claudio Abbado a Lorin Maazel, Riccardo Chailly, Kent Nagano. Leggendario il suo debutto, a soli 13 anni, sotto la guida di Zubin Mehta con un complesso d’eccezione formato da Israel Philharmonic Orchestra e Berliner Philharmoniker. A suo agio fra i capolavori della letteratura classica come nelle pagine della nuova musica, la violinista tedesca ha suonato in duo con Mitsuko Uchida e spesso si esibisce con la sorella Nicole Hagner. Nell’imponente concerto mozartiano la affianca la Camerata Salzburg, compagine storica fondata da Bernhard Paumgartner in seno al Mozarteum di Salisburgo e presto divenuta ensemble di riferimento per autori quali Mozart, Haydn, Beethoven e Schubert. Presente sulla scena musicale internazionale al fianco di celeberrimi interpreti, la Camerata Salzburg ha collaborato con i maggiori solisti e direttori, da Géza Anda, Clara Haskil, András Schiff a Murray Perahia, Anne-Sophie Mutter, Julian Rachlin; da Sándor Végh a Christoph Eschenbach, Philippe Herreweghe, René Jacobs, Franz Welser-Möst.

FRANZ SCHUBERT
Cinque Danze Tedesche, Sette Trii e una Coda D 89 per archi

WOLFGANG AMADEUS MOZART
Concerto n. 5 in la maggiore KV 219 per violino e orchestra – Alla Turca

FRANZ SCHUBERT
Rondò in la maggiore D 438 per violino e archi

FRANZ JOSEPH HAYDN
Sinfonia n. 43 in mi bemolle maggiore Hob. I:43 – Mercurio