I VIRTUOSI ITALIANI: Vivaldi – Richter – Piazzolla

martedì 30 Ottobre 2018

Max Richter ha ‘ricomposto’ Le Quattro Stagioni di Vivaldi facendo convivere ambient music con il più popolare Concerto della storia della musica. L’opera ha debuttato al Barbican Centre di Londra nel 2012 ed è uscita in disco per l’etichetta Deutsche Grammophon. Solo apparentemente dissacratoria, è stata accolta con entusiasmo dal pubblico con oltre un milione di preferenze sulla piattaforma streaming Spotify. Nato in Germania e cresciuto in Inghilterra, Max Richter (1966) è un affermato compositore vicino alle correnti postmoderniste e minimaliste. Numerosi gli album a suo nome incisi, a partire dal 2002, per DG.

Alle Quattro Stagioni di Vivaldi-Richter si affiancano quelle dedicate da Astor Piazzolla alla città di Buenos Aires, originariamente scritte per violino, pianoforte, chitarra elettrica, contrabbasso e bandóneon. Nel 1996 -1998 il compositore russo Leonid Desyatnikov realizzò un nuovo arrangiamento dei quattro pezzi per violino solo e orchestra d’archi, rendendo così più manifesto il loro confronto con Vivaldi.

Fra i più accreditati interpreti della musica di Antonio Vivaldi, I Virtuosi Italiani sono dal 2011 complesso residente con una Stagione concertistica a Venezia nella Chiesa dell’Ospedale della Pietà, luogo in cui il musicista suonò, insegnò e compose tutte le opere. L’interesse da sempre dimostrato anche per il repertorio di confine, li ha portati a collaborare con Chick Corea, Goran Bregovic, Michael Nyman, Uri Craine e Paolo Fresu. Sin dal suo debutto con l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna all’età di soli 13 anni, Markus Placci è stato solista con orchestre di prestigio internazionale come l’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli, l’Orchestra Haydn di Bolzano e l’Orchestra di Stato di San Pietroburgo.

Maestro concertatore Alberto Martini
Violino Markus Placci

Recomposed by MAX RICHTER
Le Quattro Stagioni di Vivaldi recomposed

ASTOR PIAZZOLLA
Cuatro Estaciones porteñas