Luca Garlaschelli: La solitudine del contrabbasso nelle profondità delle basse frequenze

mercoledì 12 Aprile 2017, presso Dipartimento di Giurisprudenza, Sala Convegni - Via San Geminiano 3 Modena

 Luca Garlaschelli è, a partire dagli anni Novanta, uno dei più attivi jazzisti italiani. Ha suonato con musicisti quali Tullio De Piscopo, Paolo Fresu, Tiziana Ghiglioni, Enrico Rava, Enrico Intra, Antonello Salis, Franco Cerri e Gian Luigi Trovesi. Nell’ambito della musica popolare, vanta una lunga collaborazione con Moni Ovadia, ospite con i suoi spettacoli in tutto il mondo, dal Festival Internazionale del Cinema di Venezia a La Mama’s Theather di New York.

Ha inciso con Gianni Coscia, Renato Sellani, Roberto Gatto, Ettore Fioravanti, Gabriele Mirabassi e molti altri, effettuando tournée a Cuba, Germania, Svizzera, Francia, Stati Uniti, Polonia, Jugoslavia, Turchia, Spagna, Danimarca e Libano. Nel ’98 ha fondato la Musikorchestra, quartetto strumentale che propone un repertorio traversale dove si incontrano generei diversi come il Klezmer, bossa nova, tango e musica popolare romena. Nel 2010 per il cd “Mingus in Strings “ edito dalla SNJ viene segnalato nel Top Jazz della rivista Musica Jazz come contrabbassista ed arrangiatore. Nel 2012 esce per la SNJ “Duology” in duo con il sassofonista Claudio Fasoli. Nel 2015 ottiene la cattedra di contrabbasso e basso elettrico jazz presso il Conservatorio di Cosenza.