Otherness fear and discovery CROSSOPERA

venerdì 08 Maggio 2020; domenica 10 Maggio 2020 (spettacolo rinviato)

CrossOpera: Otherness, fear and discovery è un’opera creata insieme al Landestheater di Linz e al Serbian National Theatre di Novi Sad. Lo spettacolo prevede la presenza di 12 musicisti e 6 cantanti provenienti dai tre Paesi. L’opera è divisa in tre episodi, ognuno commissionato a un compositore proposto dai rispettivi teatri: l’italiano Luigi Cinque, il tedesco Valentin Ruckebier e la serba Jasmina Mitrusic. Il progetto, vincitore del programma Europa Creativa e sostenuto dall’Unione Europea, si è affermato con la volontà di dar forma a un’opera dedicata ai diversi aspetti dell’integrazione culturale legata ai flussi migratori che interessano l’Europa in misura crescente in questi decenni. Da qui, il nome di questa “CrossOpera”, ovvero di un lavoro di teatro musicale dove si fondono opera lirica e influenze musicali crossover.
Interprete del multiculturalismo e della frontiera dei linguaggi, Luigi Cinque ha frequentato assiduamente come strumentista e compositore la nuova musica di tradizione classica e il jazz internazionale. Collabora regolarmente con protagonisti della scena Italiana quali Petra Magoni e Antonello Salis. La sua formazione Hypertext Orchestra ha ospitato personaggi della musica internazionale come Jivan Gasparyan, Paolo Fresu, Badara Seck, Danilo Rea, Alex Balanescu, Urna Chaktar Tugky, Ralph Towner, Patrizio Fariselli e Bnet Houaryat.

Ensemble del progetto CrossOpera: Modena, Linz, Novi Sad
Cast “giovani interpreti” del progetto CrossOpera: Modena, Linz, Novi Sad

Coproduzione Fondazione Teatro Comunale di Modena
Landestheater di Linz, Serbian National Theatre di Novi Sad

Otherness, Fear and Discovery è un’opera lirica dedicata al tema dell’integrazione transculturale creata insieme al Landestheater di Linz (Austria) e al Serbian National Theatre di Novi Sad (Serbia).

Il progetto si è affermato di pari passo con la volontà di dar forma a un’opera dedicata ai diversi aspetti dell’integrazione culturale legata ai flussi migratori che interessano l’Europa in misura crescente in questi decenni. Da qui, il nome di questa “CrossOpera”, ovvero di un lavoro di teatro musicale dove si fondono opera lirica e influenze musicali crossover. Ai tre compositori è stato chiesto di elaborare un breve atto unico di trenta minuti sul tema dell’opera, Otherness, fear and discovery, ovvero la paura dell’‘altro’ e la scoperta di qualcosa di nuovo.

Il partenariato del progetto, con due istituzioni di rilievo internazionale, ha anche il pregio di sviluppare il rapporto con due città storicamente gemellate al Comune di Modena: Linz e Novi Sad.

Opera in tre episodi su libretto di Sandro Cappelleto
Valentin Ruckebier e Jasmina Mitrusic Djeric

Nuova opera in prima esecuzione
Progetto “CrossOpera” vincitore del bando di cooperazione internazionale “Europa Creativa”

Evgenija Jeremić soprano
Idil Karabulut mezzosoprano 
Dalila Djenic contralto 
Xiaoke Hu tenore
Diego Savini baritono 
Strahinja Đokić basso

Direttore Mikica Jevtić
Regia Gregor Horres
Scene e costumi Mariangela Mazzeo
Drammaturgia Katharina John