Estate 2021

JOHNNY JOHNSON

martedì 16 Aprile 2019 20:30


Prima italiana
ORCHESTRA DAL VIVO
Commedia con musica
Testi e liriche di Paul Green
Musica di Kurt Weill
Traduzione e adattamento di Roberto Polastri

Interpreti Allievi attori della Scuola di Teatro
“Alessandra Galante Garrone”
Direttore Roberto Polastri
Regia Gianni Marras
Preparatore Vocale Candace Smith
Costumi Massimo Carlotto
Movimenti coreografici e aiuto regia Daniele Palumbo
Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Milano

Produzione Fondazione Teatro Comunale di Modena
in collaborazione con Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Milano

Johnny Johnson è rappresentato su licenza della Kurt Weill Foundation for Music, Inc. and the Paul Green Foundation


Fra i musical americani di Kurt Weill, il mitico compositore di Bertolt Brecht e dell’Opera da tre soldi, Johnny Johnson è un’opera fra il sarcastico e il sentimentale dedicata all’intervento americano nella Grande Guerra e qui nella sua prima produzione italiana realizzata dal Teatro di Modena in collaborazione con l’Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Milano per la revisione di Roberto Polastri.
Costretto ad abbandonare la sua Germania per sfuggire al nazismo, dopo un breve periodo parigino e londinese, Kurt Weill si trasferì a New York dove si confrontò con il mondo di Broadway, che negli anni lo porterà a comporre alcuni capolavori come Street Scene e Lost in the Stars. Ma anche nelle produzioni americane Weill non abbandona mai il suo sguardo aspramente critico verso la vita sociale e politica.
Da poco arrivato a New York in fuga dalla Germania nazista, Kurt Weill riceve, nel 1936, la richiesta per scrivere un nuovo musical dal Group Theatre, un collettivo teatrale particolarmente sensibile ai temi politico sociali. La produzione per Broadway debutta il 19 di quell’anno al 44th Street Theatre, dove rimane per 68 recite consecutive. Una seconda produzione va in scena nel 1956 a Carnegie Hall, con regia dei Stella Adler. Per il debutto oltreoceano bisogna aspettare il 1986, grazie alla Royal Shakespeare Company che va in scena all’Almeida Theatre di Londra mentre nel 2009, sempre a Londra, si tiene un’esecuzione in forma di concerto. Nel 2011 The ReGroup Theatre Company mette in scena una lettura semiscenica dell’opera, per due rappresentazioni sold out al 47th St Theatre di New York.

Argomento

Prendendo spunto dalla novella satirica di Hašek "Il buon soldato Sveik", feroce critica contro la guerra e in particolare contro la prima guerra mondiale, Weill trasporta il racconto nell'America che decide di entrare nel conflitto mondiale.
Il musical segue la vicenda di Johnny Johson, giovane ingenuo e idealista, che, per accontentare la fidanzata Minny Belle Tompkins, decide di arruolarsi e di andare a comattere in Europa mantenendo tuttavia il suo fermo proposito di fermare una guerra che ritiene assurda. Johnny riesce per perfino a fermare temporaneamente i combattimenti irrompendo in un consiglio di guerra e confondendo i generali con gas esilarante ma, a causa delle sue idee sovversive, si ritrova chiuso in un manicomio. Torna a casa dopo dieci anni per scoprire che Minny Belle ha sposato un ricco industriale del suo paese. Finisce per diventare un venditore ambulante di giocattoli, offerti ai bambini per strada, ad eccezione però dei soldatini: il suo piccolo gesto di pace in un mondo sempre più incline alla guerra.


La Fondazione Teatro Comunale di Modena presenta per l’estate 2021 una rassegna di spettacoli estivi con i quali riaprire finalmente con regolarità la propria attività al pubblico in presenza dopo le lunghe restrizioni dei mesi scorsi.

Il programma è diviso in tre parti per raggiungere, attraverso una varietà di spettacoli e di luoghi, una maggiore fruizione e per poter offrire un più ampio ventaglio di opportunità al pubblico cittadino.

“Opera Sotto il Cielo” è un cartellone di opera lirica, presentato nel contesto di Modena Città del Belcanto, che comprende il Rigoletto di Giuseppe Verdi e un’azione scenico-musicale tratta dell’Orfeo ed Euridice di Gluck. “Musiche Sotto il Cielo” sarà invece una rassegna di danza e concerti che si svolgerà nel Cortile del Melograno del Liceo Venturi. Una terza rassegna di danza e concerti si terrà ai Giardini Ducali e verrà presentata in conferenza stampa, entro fine giugno, nel contesto dei Giardini d’Estate, programma che vede l’attiva collaborazione fra Comune di Modena, Teatro Comunale ed Emilia Romagna Teatro Fondazione.

“Un programma ricco, una contaminazione di linguaggi culturali diversi e diffuso in diversi luoghi e spazi della città – commenta Andrea Bortolamasi, assessore alla cultura del Comune di Modena -. La proposta del Teatro Comunale, di qualità, testimonia ancora una volta il ruolo centrale del Teatro Comunale della nostra città. Luogo dell’anima di Modena che esce, idealmente e plasticamente dai suoi spazi, per accompagnare la città nei mesi estivi, all’insegna della cultura.”

 

 

“Opera Sotto il Cielo”

Venerdì 18 e domenica 20 giugno andrà in scena, al Cimitero di San Cataldo, un’azione scenico-musicale tratta dall’Orfeo ed Euridice di Gluck-Calzabigi su adattamento del regista Riccardo Palmieri. Lo spettacolo è presentato nella rassegna “Fuori Luogo” del Cajka Teatro in collaborazione con il Corso di Alta Formazione per Cantanti Lirici della Fondazione Teatro Comunale di Modena. L’iniziativa rientra nel programma di Modena Città del Belcanto che mira ad associare la produzione lirica alla formazione dei giovani cantanti. “Fuori Luogo” è una rassegna, affermata negli anni, pensata per fruire e vivere in maniera diversa ambienti e spazi della quotidianità attraverso iniziative culturali dal forte carattere aggregativo. Il cimitero nuovo, complesso di interesse nazionale progettato dagli architetti Aldo Rossi e Gianni Braghieri, coinvolgerà il pubblico in una performance emozionante e originale, come già accaduto per il Don Giovanni di Mozart rappresentato dal Teatro nell’estate 2019.

 

Venerdì 23 e domenica 25 luglio 2021 il Rigoletto di Giuseppe Verdi verrà rappresentato, grazie all’ospitalità dell’Accademia Militare di Modena, nel Cortile d’Onore del Palazzo Ducale, splendida cornice che ha già accolto in passato concerti e spettacoli del Comunale. L’opera va in scena in un allestimento dell’autunno 2019 curato dal Teatro per la regia di Fabio Sparvoli. La direzione musicale dello spettacolo sarà affidata ad Alessandro d’Agostini alla guida dell’Orchestra Filarmonica Italiana e del Coro Lirico di Modena preparato da Stefano Colò. Dopo La bohème, vista a Modena nel 2019, Rigoletto viene ripreso e presentato, anche in questa occasione, nell’ambito delle celebrazioni dedicate a Luciano Pavarotti, in un progetto promosso da Modena Città del Belcanto che prevede la rappresentazione delle opere liriche interpretate dal tenore in ordine di debutto.

 

“Musiche Sotto il Cielo”

Il cartellone nel Cortile del Melograno partirà il 2 luglio con OFI Brass Ensemble, il complesso di ottoni dell’Orchestra Filarmonica Italiana impegnato in un programma di trascrizioni e adattamenti di sicuro intrattenimento indicato per ogni tipo di pubblico, con musiche varie che vanno da Ennio Morricone a Scott Joplin, da Johan Sebastian Bach al Nabucco di Giuseppe Verdi.

Il 6 luglio sarà la volta de L’Histoire du soldat, capolavoro di teatro musicale di Igor Stravinskij eseguito dai Virtuosi Italiani con la partecipazione straordinaria di Peppe Servillo e la direzione di Aldo Sisillo.

L’11 luglio gli Archi della Filarmonica Arturo Toscanini si esibiranno insieme alla violinista Mihaela Costea in un concerto evocativo di matrice romantica improntato sul virtuosismo violinistico e sulla forza accattivante della melodia, con brani celebri da Giuseppe Verdi, Jules Massenet, Paganini e Saint-Saëns.

Il 14 luglio sarà la volta di Preghiera in mare, uno spettacolo multimediale fatto di racconto, musica e immagini scritto e interpretato dall’attrice Stefania Rocca, volto noto del teatro, del cinema e della televisione, qui in scena a fianco di due giovani talenti del jazz italiano già apprezzati a livello internazionale quali Raffaele Casarano al sax e Antonio Fresa al pianoforte.

Il 18 luglio si vedrà invece una inedita Carmen, un soggetto ricorrente della danza qui rivisitato in chiave contemporanea da Mauro Bigonzetti per Camilla Colella e Octavio De La Roza che firma anche le musiche originali. Due ballerini eccezionali, un coreografo di fama internazionale e le musiche pop create dal ballerino latino americano sono la cifra del nuovo spettacolo tratto dalla celebre opera di Bizet.

Tutti gli spettacoli si terranno alle ore 21.

Informazioni

Acquisto biglietti

La vendita dei biglietti inizierà giovedì 10 giugno.

 

Modalità di Pagamento:

Acquisto diretto. Acquisto e pagamento presso la biglietteria del Teatro Comunale.

Acquisto telefonico chiamando la biglietteria del Teatro Comunale: 059 203 3010, nei giorni e orari di apertura.

Il pagamento dovrà essere effettuato, entro e non oltre 5 giorni, con le seguenti modalità:

  • bonifico bancario intestato a Fondazione Teatro Comunale di Modena presso UniCredit S.p.A., Agenzia Modena Piazza Grande, cod. IBAN IT21A0200812930000003491701; dall’estero indicare anche Codice BIC SWIFT: UNCRITM1MO0.
  • conto corrente postale n. 33612797 intestato a Fondazione Teatro Comunale di Modena.

 

In entrambi i casi indicare nella causale la data dello spettacolo acquistato e il cognome utilizzato. Inviare, inoltre, copia della ricevuta di pagamento tramite fax: 059 2033011, o mail: biglietteria@teatrocomunalemodena.it.

 

Acquisto on-line con carta di credito sul sito www.teatrocomunalemodena.it oppure al sito www.vivaticket.it. Il sistema permette l’acquisto tramite la funzione della scelta automatica del posto migliore oppure della scelta manuale. L’acquisto rimane valido solo per i biglietti a prezzo intero, più commissione del 15%, ma sarà limitato ai soli posti singoli.  Per gruppi di congiunti, da due a quattro, che vogliono sedersi vicino, si consiglia di contattare la biglietteria per l’acquisto telefonico.

L’eventuale annullamento dello spettacolo dà diritto al rimborso del prezzo del biglietto, al netto dei diritti di commissione.

 

Riduzioni

Solamente per lo spettacolo Rigoletto viene applicata una riduzione del 10% agli aderenti alle associazioni ACLI, ACSI, AICS, ARCI, ENDAS FAI-Fondo Ambiente Italiano TOURING CLUB ITALIANO.

I documenti per ottenere le riduzioni vanno esibiti sia al momento dell’acquisto che all’ingresso in sala.

 

L’acquisto dei biglietti è limitato a un massimo di quattro a persona per ogni spettacolo;

in particolari occasioni può essere limitato ulteriormente

 

Biglietteria

Biglietteria del Teatro Comunale Luciano Pavarotti

corso Canalgrande 85, telefono 059 203 3010

biglietteria@teatrocomunalemodena.it

 

Orari sportello

martedì  10 - 19
mercoledì – giovedì – venerdì    16 - 19
sabato  10 - 14; 16 - 19

Nei giorni di spettacolo la biglietteria sarà aperta dalle ore 20 nel luogo dello spettacolo.

Orari biglietteria telefonica
Dal lunedì al venerdì 10,30 - 13,30

Info
www.teatrocomunalemodena.it

Prezzi

Rigoletto - 23 e 25 luglio Intero Ridotto 10% Ridotto under 27 Ridotto over 65
Settore A centrale 30,00 27,00 21,00 21,00
Settore A laterale e B centrale 25,00 22,50 17,50 17,50
Settore B laterale, C centrale e laterale 20,00 18,00 14,00 14,00

 

Posto unico Intero
Orfeo ed Euridice 10,00

Biglietti in vendita dal 14 giugno presso Cajka Teatro, organizzatore dello spettacolo. Acquisto: cajkateatro@gmail.com - 345 0851765

Posto unico Intero Ridotto under 27 Ridotto over 65
OFI Brass Ensemble

L’Histoire du soldat

Archi della Filarmonica Toscanini

Preghiera in mare

Carmen

10,00 7,00  

 

7,00

Recuperi in caso di maltempo

Giorno Recupero Luogo Recupero
Rigoletto: 23 luglio à

25 luglio à

sabato 24 luglio

lunedì 26 luglio

Cortile d’Onore del Palazzo Ducale (stesso luogo)
OFI Brass Ensemble 5 luglio ore 21 Cortile Ist. Venturi (stesso luogo)
L’Histoire du soldat 6 luglio (stessa data) Teatro Storchi
Archi della Filarmonica Toscanini 11 luglio (stessa data) Teatro Storchi
Preghiera in mare 14 luglio (stessa data) Teatro Storchi
Carmen 18 luglio (stessa data) Teatro Storchi